Diario

Oh no, ci risiamo.

Oh no, ci risiamo.

Vi do ufficialmente il benvenuto sul mio primo blog!

Secondo. 

E va bene, terzo. 

Due anni fa si è concluso l’eterno tira e molla tra me e il mio ex fidanzato e così anche la mia prima ed entusiasmante avventura di blogger (collaboravamo al progetto: io scrivevo, lui si dilettava con la fotografia.)

Prima di tutto va detto che ciò che mi contraddistingue da sempre sono la passione per la scrittura e una spiccata tendenza a drammatizzare in qualsiasi situazione. Ora, dovete sapere che quel rammollito del mio ex non mi ha nemmeno dato la soddisfazione di chiudere una storia di otto anni con la scenata che avevo sempre sognato, magari nel parcheggio sotto casa, di notte, coi vicini che incitano alla rissa e il mio migliore amico che mi accoglie in lacrime tra le sue braccia chiedendomi di sposarlo ora che sono finalmente libera. Così ho deciso di soddisfare il mio bisogno di dramma cancellando il mio vecchio dominio con un semplice clic, un po’ come ha fatto lui quando ha inviato il messaggio in cui mi diceva che tra noi era finita. Un gesto tanto innocuo da passare inosservato ai più, quanto devastante per la mia autostima al punto da scatenare una crisi esistenziale e una dipendenza da dolcetti al cocco dell’Ikea, gli unici dessert senza lattosio capaci di colmare il vuoto lasciato dalla cosa più preziosa che avessi: il mio blog. (No, non il mio ex. Lui non ha mai accettato la mia relazione con il foglio di carta; la definiva una cosa sporca. Maledetto inchiostro che non viene via dalle mani neanche dopo trenta lavaggi). 

Ed ora eccoci qua, a pochi anni di distanza, a zompettare con i polpastrelli sulla tastiera del pc cercando di non farmi sentire dalla parte più timorosa di me. Da quella prima esperienza di blogger e dai successivi tentativi ho imparato molto e adesso sono pronta a buttarmi. Non voglio più starmene buona e zitta in un angolino senza farmi sentire da nessuno vivendo nel terrore di commettere gli stessi errori di un tempo.

Voglio farne di nuovi.

6 pensieri riguardo “Oh no, ci risiamo.

Rispondi a vincenza63 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...